È l’idea di una azienda inglese che ha deciso di premiare i propri dipendenti non fumatori, dando loro 4 giorni in più all’anno per le vacanze. Possono essere utilizzati, questi giorni in più, come meglio si crede, non sono stati dati dei limiti.

Don Bryden, imprenditore, ha infatti notato come i lavoratori che fumano, con la scusa di sigarette, facessero tranquillamente un’ora di pausa al giorno: un diversivo decisamente invitante con effetti sulla concentrazione sul lavoro. L’azienda si chiama KCJ Training & Solutions e si trova nella città di Swindon.

La reazione è stata la più umana che ci si potesse aspettare, molti dipendenti hanno giurato immediatamente che non avrebbero mai più toccato una sigaretta nella loro vita, ma Don Bryden conosce i suoi dipendenti e ha chiarito che questo bonus non vale solo dopo 12 mesi di astinenza.

ragazzo che fuma

Vogliamo più Bryden nel mondo! Il direttore, pioniere di questa iniziativa, ha aggiunto che lui stava solo cercando di far avere un luogo di lavoro più sano e che voleva organizzare un viaggio, organizzato per i suoi dipendenti, in Spagna.

Probabilmente sarebbe impensabile una cosa del genere in Italia, ma sicuramente tentar non nuoce, soprattutto se si pensa che questo potrebbe giovare sotto molti aspetti, non solo quello di avere un premio a lavoro.

Sappiamo tutti quanto il fumo di sigaretta possa nuocere alla nostra salute, questo progetto potrebbe incentivare a smettere. Speriamo veramente che molti più dirigenti abbiano questa idea.