Il genio di Andrea Galbusera, direttore artistico e grafico e Martina Parolo, fotografa e photo editor, trova la sua massima espressione in Selfself, progetto fotografico rivolto ai giovani.

La novità è che il pubblico, in questo caso, è fondamentale per il suo successo. Questo formato nasce dalla triste osservazione dei fondatori che molto spesso, i giovani fotografi, sono bloccati nei progetti a causa di problemi economici.

Poi c’era un forte bisogno di creare media moderni e cliccabili perché, secondo Galbusera e Parolo, il problema attuale del panorama editoriale è che non sfruttano i nuovi potenziali digitali.

Secondo i fondatori di questo nuovo Format, non bisogna rimanere bloccati negli standard. Molto spesso non si riesce a comprendere quanto una community possa essere potente e, soprattutto, di quanta forza possa avere per il proprio successo. Bisogna essere originali e richiamare l’attualità.

fotografo

Ogni trimestre verrà proposta una selezione di sei autori è proprio qui che la comunità digitale diventerà protagonista: in effetti si potrà scegliere di acquistare pacchetti (o rewards) in cambio della citazione nel libro.

Se la campagna fallisce, per tutti questi contributi inferiori a 25 €, le ricompense saranno distribuite equamente sotto forma di cartoline o poster. Se, come speriamo, Selfself avrà successo, verranno stampate 100 copie del libro e poi distribuite ad alcune librerie.

Cosa aspetti a candidarti?
Puoi inviare il tuo articolo a info@selfbooks.com con una scritta e circa 20/30 immagini allegate.