La sindrome del nido vuoto è quella sensazione di un periodo che si chiude e che apre le porte a qualcosa di sconosciuto.
Può succedere ad esempio ad una mamma quando i figli diventano indipendenti e vanno via di casa.

Anche se, rispetto al passato, oggi sono molte di più le donne che lavorano e non sono più sempre in casa ad accudire i figli, bisogna dire che il vissuto genitore/figlio adesso è più intenso e più condiviso.

Oggi si fanno infatti molte più attività con i figli: viaggi, gite, esperienze di vita.

Pertanto, è naturale avvertire un senso di vuoto quando i figli si trasferiscono per motivi di studio, di lavoro, o semplicemente per una propria indipendenza.

Tuttavia, occorre abituarsi all’idea e continuare a mantenere con i figli l’armonia ed il bel rapporto instaurato all’interno del “nido”.

GUARDA ANCHE

Quante volte?

La puntata di oggi è piccante e riguarda la frequenza dei rapporti sessuali nelle coppie. Quante volte? La risposta ce la fornisce l'ospite di Vediamoci Chiara, la dott.ssa Patrizia Pezzella, sessuologa , la quale ci rassicura sul fatto che non esiste un numero...

Monogamia e Poliamori

 Nella consueta rubrica Vediamoci Chiara siamo oggi in compagnia della dott.ssa Pezzella Sessuologa e Psicologa del portale Vediamoci Chiara, il tema di oggi tratta la differenza tra Monogamia e il Poliamore, la prima che è la relazione sentimentale ed erotica che si...

Vengo prima io

 Nella rubrica di oggi vediamoci chiara ospita la prof. Roberta Rossi che presenta una iniziativa dedicata alle donne “Vengo prima io” un progetto dal titolo  allusivo che tratta il tema della sessualità in generale  e del piacere  femminile in particolare. Il...

  1. Radio Antenna1