Soltanto un miracolo ha evitato la tragedia. Nuovo lancio di sassi da un cavalcavia, stavolta lungo la A25 in direzione di Roma, quando l’auto sulla quale viaggiavano gli attori Alessandro Benvenuti e Stefano Fresi, è stata colpita da un masso. I due stavano tornando dall’esibizione del loro “Don Chisciotte”, quando la macchina è stata colpita dal sasso, lanciato volutamente dal cavalcavia che ha mandato in mille pezzi il parabrezza.

Solo per un “miracolo sono riuscito a mantenere il controllo dell’auto, il sasso ha bucato il parabrezza e i vetri hanno investito Alessandro che era seduto al posto del passeggero e aveva la cintura allacciata, per fortuna non abbiamo riportato ferite ma lo spavento è stato davvero tanto. Il sasso lo ha preso sulla pancia, e lui è alto 190. Ci fosse stato un bambino accanto….” così Stefano Fresi ripercorre l’accaduto.

 

Sul posto sono intervenuti il personale di Strada dei parchi, la polizia stradale di Pratola Peligna e i carabinieri di Avezzano. Secondo la polizia stradale gli autori del gesto sono stati probabilmente un gruppetto di ragazzini. Da anni, in Italia, ogni anno sono più gli 60 gli episodi. Autori, quasi sempre minorenni.

Tags: sassi, cavalcavia, attori, stefano fresi, alessandro benvenuti, polizia stradale, macchina