LA RINOPLASTICA

 

La rinoplastica è un intervento chirurgico che permette di armonizzare il naso con il resto del volto.

Si agisce sulle strutture ossee e cartilaginee, ed il risultato sarà legato a qualità e spessore della pelle ed al resto delle componenti anatomiche del paziente stesso.

L’intervento prevede incisioni all’interno del naso che non saranno visibili esternamente.

Non si utilizzano tamponi, tranne nel caso in cui venga trattato anche il setto nasale per problemi respiratori.

Un naso “rifatto” non si riconosce se l’intervento toglie ciò che è in eccesso, rispettando le caratteristiche del volto stesso, ed ha come obiettivo quello di armonizzare senza stravolgere.

L’età minima per un intervento di rinoplastica per motivi estetici è la maggiore età, ovvero quando si è completato lo  sviluppo.

Si può intervenire prima dei 18 anni in casi particolari come le alterazioni dell’anatomia esterna del naso, avvenute per esiti di traumi o a seguito di malformazioni congenite (labiopalatoschisi, ecc.).

Dopo l’intervento il paziente esce dalla sala operatoria con una medicazione che viene rimossa dopo circa 10 giorni.

Il naso sarà per alcuni mesi particolarmente gonfio e per arrivare ad un risultato definitivo bisognerà attendere circa 6/12 mesi.