Per orgasmo si intende una fase della risposta sessuale che coincide con delle contrazioni involontarie ritmiche a livello dell’utero e a livello della vagina; si verificano da 4 a 12 ritmi di contrazioni, con un intervallo che è fisso di 0.8 secondi.

Il cervello recepisce le contrazioni come piacevoli.

L’orgasmo è un atto riflesso, involontario. Non c’è differenza tra orgasmo clitorideo e vaginale perchè le contrazioni sono identiche, indipendentemente dalla fonte da cui parte la stimolazione.

Studi scientifici recenti (degli ultimi 10 anni) hanno individuato il cosiddetto “punto G”, una zona all’interno della vagina, a pochi centimetri sulla parete anteriore della vagina, che, se stimolata, innesca delle sensazioni piacevoli.

L’orgasmo dovrebbe essere reciproco in una coppia ed è difficile che avvenga simultaneamente.

GUARDA ANCHE

Vulvovaginiti

Con il termine "vulvovaginite" s'intende  un’infiammazione acuta o cronica della vulva e della vagina. Si verifica molto spesso nell’apparato genitale femminile. Le cause possono essere: - infettive (da miceti, batteri e virus); - allergiche; - ormonali; -...

Novità sulla contraccezione

  Oggi, nel campo della contraccezione, ci sono parecchie novità, come, ad esempio, la pillola stagionale e la nuova spirale. La pillola  stagionale può essere assunta fino a 90 giorni di seguito, annullando in questo modo il ciclo per 3 mesi; poi si verifica...

LA MASTURBAZIONE

  La masturbazione è una pratica molto antica: uno dei primi sex-toys della storia è stato trovato in Germania e risale a 28.000 anni fà. Ci sono molti pregiudizi sull'autoerotismo; nel 1700 la masturbazione venne considerata dannosa e addirittura possibile causa di...