La Paramount Pictures è in trattative con Ridley Scott per dirigere il Film biografico sui Bee Gees

28 febbraio 2024 - 12:33 - 696 visualizzazioni

BARRY GIBB, UNICO MEMBRO VIVENTE DEL GRUPPO, SARÀ UNO DEI PRODUTTORI ESECUTIVI DELL'OPERA.

Dopo i grandi successi al botteghino di film biografici come “ Rocket Man ” (2019) e “ Bob Marley: One Love ” (2024), la Paramount ha in programma di portare sul grande schermo un'altra storia di icone della musica. Secondo il sito Deadline , il produttore della biografia Bohemian Rhapsody (2018), Graham King , ha raggiunto un accordo con lo studio per raccontare la storia di una delle band più importanti degli anni '60 e '70, i Bee Gees . Sebbene l'accordo non sia stato concluso, il regista Ridley Scott , famoso per i suoi drammi biografici come " Tutti i soldi del mondo " (2017), " The Gucci House " (2021) e " Napoleone " (2023), è in trattative alla regia del film. E Barry Gibb , unico membro vivente del trio, si conferma uno dei produttori esecutivi dell'opera .

L'intero progetto ha iniziato ad essere ideato nel 2019 , quando la Paramount ha acquisito i diritti cinematografici sulle vite e sulle opere dei Bee Gees . Anche 5 anni dopo, nessun dettaglio sulla storia, sul cast, sul titolo o sulla data di uscita è stato rivelato. Ma non sorprende che il film sia stato realizzato con così tanta cautela, dato che il gruppo ha lasciato un'eredità con le sue composizioni e fino ad oggi ha conquistato il pubblico e nuovi artisti.

I fratelli Barry , Robin e Maurice Gibb formarono il trio australiano/inglese, che li rese i “ re della disco music ”. Dopo il successo con le ballate malinconiche alla fine degli anni '60 , i Bee Gees padroneggiarono un'abilità rara nel settore, l'adattamento , e riemersero negli anni '70 con un nuovo stile. L'apice della carriera del gruppo fu quando parteciparono alla colonna sonora del film con John Travolta che divenne un punto di riferimento culturale degli anni '70: La febbre del sabato sera . L'album del film ha battuto tutti i record dell'epoca, essendo il quinto album più venduto nella storia della musica fino a quel momento - con 37 milioni di copie , secondo Billboard . Per non parlare dei 6 Grammy ricevuti per la colonna sonora. Nel 1978 vinsero la statuetta per How Deep Is Your Love (miglior performance vocale pop), e ne accumularono altre quattro nel 1979 (album dell'anno, miglior performance vocale pop, miglior arrangiamento vocale e produttore dell'anno). Per finire, nel 2004 hanno vinto il Grammy Hall of Fame Award .

O roteiro mais recente do filme foi escrito por John Logan, vencedor do Tony e roteirista de filmes como “O Aviador, “Hugo e “Gladiador”, sendo este dirigido também por Ridley Scott. O envolvimento de Logan está sendo crucial para o diretor aceitar a proposta do estúdio, mas a conexão de Scott com os Bee Gees também é antiga. Nos anos 70, o diretor foi cotado para o filme Castle Accident, que seria estrelado pelos músicos da banda, mas acabou sendo cancelado em seus estágios iniciais de desenvolvimento. O roteiro promete mostrar o começo humilde dos irmãos Barry, Maurice e Robin Gibb na Austrália durante os anos 60, acompanhando sua jornada para se tornar um fenômeno pop mundial.

Enquanto esperamos o lançamento do filme da Paramount, podemos rever o documentário de 2020 chamado “How Can You Mend a Broken Heart”. O título faz referência a uma das principais faixas do grupo, que também faz parte da trilha sonora de “American Hustle” (2013). A obra é dirigida por Frank Marshall, famoso pelo seu trabalho em A Cor Púrpura, Jurassic World e Indiana Jones.

Giulia Dadamo
jornalista

Commenti(0)

Log in to comment