Aretha Louise Franklin è nata il 25 marzo 1942 a Memphis , Tennessee , Stati Uniti . La cantante è la figlia di Barbara Siggers e Clarence LaVaughn Franklin , un predicatore battista

L’abilità musicale della musicista è iniziata molto presto, a soli 10 anni si esibiva già in chiesa. La cantante è stata chiamata “la voce di un milione di dollari” e un certo numero di celebrità di quel periodo sono venute a visitare la sua casa. 

Per questo motivo, il primo album della cantante è stato pubblicato quando aveva solo 14 anni, con il titolo “Songs of Faith” .

Tuttavia, non le ci volle molto per prendere altre direzioni all’interno del settore e si trasferì a New York per produrre un demo di due canzoni. Diverse etichette discografiche erano interessate al materiale dell’artista, tra cui la fantastica Motown Records . 

Tuttavia, ha scelto di lavorare con John Hammond sotto l’ etichetta Columbia Records . Tra il 1961 e il 1966, Franklin realizzò con l’etichetta nove dischi, tutti prodotti da Hammond.

Dopo aver registrato una serie di cover per la Columbia, nel gennaio del 67 la cantante non rinnovò il contratto con il produttore e partì per la Atlantic Records . Nello stesso mese, Aretha ha registrato la canzone “I Never Loved a Man the Way I Love You” , che è stato un successo commerciale impressionante. 

Poco dopo, il cantante è diventato un’icona con la ri-registrazione del brano “Respect” , di Otis Redding , che è diventato la firma del musicista.

Dopo anni in cui è diventata la regina del soul , Aretha ha segnato l’industria musicale con le sue canzoni e i suoi remake. Appare nella lista dei 10 migliori artisti di tutti i tempi di Rolling Stone , oltre ad aver ricevuto numerosi riconoscimenti e onorificenze nel corso dei decenni. 

Nel 2010 l’artista inizia a curare il cancro , subendo una serie di interventi chirurgici. Le complicazioni sono peggiorate nel tempo e il 16 agosto 2018 Aretha Franklin è morta, all’età di 76 anni, di cancro al pancreas