Nella vita, ognuno dovrebbe sentirsi libero di dire sempre la verità o almeno non sentire per qualche ragione l’esigenza di dover mentire.

A volte mentire sembra la via più breve, ma poi è faticoso e non tanto perché poi dobbiamo ricordarci cosa abbiamo raccontato, ma anche perché ogni volta che mentiamo mettiamo in discussione le nostre scelte.

Se sentiamo la necessità di mentire è perché pensiamo che la verità non sarebbe accettata, oppure che avrebbe delle conseguenze; altre volte mentiamo perché  vogliamo manipolare la persona a cui stiamo mentendo per mostrare una realtà fittizia.

Queste sono le ragioni per cui si mente.

Ora, quando non diciamo la verità significa che riteniamo che le nostre scelte o idee non sarebbero accettate e quindi, invece di intraprendere una difesa estenuante di ciò che pensiamo, preferiamo scegliere la via più breve e mentire.

In realtà, la domanda che dovremmo fare a noi stessi è : “Perché non ci sentiamo liberi di comunicare le nostre idee?”

Non c’è una risposta assoluta, che va bene sempre.

Si mente per evitare conseguenze spiacevoli, che possono andare dalla semplice seccatura alla prigione.

Ma poi, come diceva Thomas Sowell:

“Ci sono solo due modi di raccontare la verità completa:  in forma anonima e postuma.”

GUARDA ANCHE

L’innamoramento

Oggi parliamo dell'innamoramento. Perchè ci innamoriamo proprio di lui o proprio di lei? e come nasce il desiderio verso una determinata persona.

Infertilità

Oggi nella Rubrica di Vediamocichiara parliamo di infertilità, quali sono le cause principali e quali terapie ci sono. 

Educazione sessuale

Oggi nella rubrica Vediamocichiara parliamo di educazione sessuale. E' giusto parlarne di sessualità con i nostri figli?

  1. Radio Antenna1