fbpx

Radio Antenna1 Brasile ha intervistato in esclusiva la giovane cantautrice inglese Gabrielle Aplin. L’artista che ha avuto la ribalta, come spesso è accaduto negli ultimi anni, tramite una serie di celebri cover pubblicate su YouTube, tra cui The Power of Love o Fix You, e soprattutto dopo aver partecipato all’iTunes Festival nel 2012 a Londra.

-“Quali sono le tue più grandi ispirazioni per il tuo terzo album?”
-“Io scrivo e faccio musica costantemente! Sento sempre il bisogno di esprimere e di fare uscire nuove canzoni. Amo davvero tanto scrivere canzoni.”

-“Quale messaggio vorresti trasmettere con questo nuovo album?”
-“Ci sono molti messaggi credo! Desidero che quest’album si percepisca come una sorta di amico. Voglio che sia di incoraggiamento per chiunque lo ascolti nello stesso modo in cui lo è stato per me farlo.”

-“Al giorno d’oggi, cosa pensi che manchi nell’universo musicale?”
-“Penso ci sia così tanta buona musica e artisti incredibili. Non penso manchi qualcosa! La musica in questo momento è davvero libera”.

 

-“A proposito di ‘Kintsugi’, ha un significato speciale per te? E vale lo stesso anche per le altre canzoni dell’ album?
-“Kintsugi è una delle mie canzoni preferite di quest’album. Parla letteralmente di rimettersi in piedi, mostrando le proprie crepe e sapendo che fanno parte di noi e che vanno bene.”

-“Cosa pensi di fare per l’uscita di questo nuovo album? Stai pianificando di fare un tour per tutto il mondo?”
-“Spero di si! Amo i paesi che fortunatamente ho visitato con la mia musica durante gli anni. Penso sia davvero eccitante quando si rilascia nuova musica infatti provo sempre a trovare modi divertenti per connettere la mia musica ai fans!”

-“Qual è l’artista che ti ha ispirato maggiormente?”
-“Oh mammamia, davvero troppi! Io credo di trovare sempre nuovi messaggi in Blue – John Mitchell. E’ uno dei miei album preferiti.”

Intrevista a cura di Amanda Brandão e Larissa Valença

  1. Radio Antenna1