fbpx

 

La Senatrice Maria Rizzotti si è fatta promotrice in Senato di una mozione per promuovere la giusta sensibilizzazione ed informazione sul tema dell’atrofia vulvo vaginale.

Si tratta di una condizione patologica cronica che interessa, secondo dati recenti, circa una donna su 2 in menopausa fisiologica e fino al 70% dei casi di menopausa indotta in pazienti che hanno avuto una diagnosi di carcinoma mammario.

Tra i disturbi della menopausa, l’atrofia vulvo vaginale è uno dei sintomi più fastidiosi perchè non dà solo dolori, infiammazioni, nell’arco della giornata, ma soprattutto durante i rapporti sessuali. Questo può influire sulla vita di coppia con conseguenze psicologiche spiacevoli come la perdita di autostima della donna o la depressione. Esistono terapie farmacologiche, sia ormonali che non ormonali, per risolvere il problema ed evitare quindi tutti gli effetti collaterali sulla qualità di vita della donna.

Purtroppo, circa il 60% delle donne non è al corrente della possibilità di risolvere questa patologia ed è fondamentale, quindi, fornire una giusta informazione, in modo che la donna ne parli col proprio ginecologo facendosi consigliare la terapia più adatta. Tra i siti che possono fornire informazioni sul tema c’è: www.ilmiopiccolosegreto.it.

  1. Radio Antenna1