Sulla costa occidentale della Sardegna, c’è fenomeno spettacolare di cui pochi persone conoscono l’esistenza. Parliamo della Cascata di Capo Nieddu. Individuabile già dal mare, ma i più appassionati possono percorrere circa 10 chilometri di sentieri proibitivi per raggiungere il luogo da dove la si può osservare in tutto il suo splendore.

La cascata sfocia nelle acque smeraldine da una scarpata incredibile alta più di 40 metri

Questa cascata è nasce da dal torrente Rio Salighes, che corre lungo l’altopiano della Campeda fino a raggiungere il mare. La capacità del torrente non è elevata e il terreno su cui scorre è molto duro e roccioso, ecco perché invece di modellare il suolo e scendere delicatamente verso il mare, l’acqua arresta il suo corso e precipita ivertiginosamente, dando così origine a uno spettacolo della natura unico.

La Cascata di Capo Nieddu purtroppo non è visibile tutto l’anno. Il fiume, è attivo solamente a primavera e dopo i periodi di pioggia.

La cascata si trova a Cuglieri, in provincia di Oristano, nella zona sarda del Montiferro, il grande vulcano dell’isola.

GUARDA ANCHE

Tirino: il fiume più limpido d’Europa

Il fiume Tirino, situato in Abruzzo è stato scelto come il più limpido e pulito d’Europa. Un primato di cui l’Italia può vantarsene.Un grande numero di micro sorgenti che finiscono nel letto del fiume ne aumentano il corso. Le sua acqua, limpidia e trasparente, lascia...

Trekking da paura in Sardegna, in pochi riescono ad affrontarlo

Si chiama S’Istrada Longa è una lunga strada rocciosa, che attraversa a mezza costa una parete a strapiombo di circa 250 metri nell’entroterra sardo. Nasce dalla roccia di qualche decina di centimetri troncando così la verticalità della montagna, andando a formare un...

  1. Radio Antenna1