fbpx

 

Sono state trapiantate quattro vertebre umane per la prima volta al mondo. L’intervento da record è stato effettuato il 6 settembre presso l’Istituto ortopedico Rizzoli di Bologna, ad un uomo di 77 anni grazie a vertebre conservate nella banca del tessuto muscolo-scheletrico della regione Emilia-Romagna. Il paziente, che era affetto da un tumore osseo detto cordoma, è stato dimesso e sta bene.

L’équipe di medici è stata guidata dal direttore di Chirurgia vertebrale a indirizzo oncologico e degenerativo Alessandro Gasbarrini. L’operazione apre una nuova frontiera dell’oncologia perché fino ad ora i chirurghi hanno avuto a disposizione protesi di carbonio, di titanio oppure ricostruite con la stampante 3D.
Nel caso del 77enne, le vertebre lombari colpite dalla malattia sono state rimosse e al loro posto sono state innestate quattro vertebre prelevate da un donatore. “E’ un intervento senza precedenti al mondo”, ha commentato la Regione.

 

Il paziente “è stato dimesso dopo essere stato da noi circa un mese”, ha spiegato il dottor Gasbarrini. Dopo i primi 15 giorni di controllo post-operatorio è stato spostato in un altro reparto per la fisioterapia. “Il paziente è stato rimesso in piedi ed è in condizioni di avere una vita il più normale possibile”.

Tags: trapianto, vertebre, ospedale, Rizzoli, Bologna

 

  1. Radio Antenna1