Il ministero della Giustizia britannico ha avviato i primi test per il divorzio online, con l’obbietivo di introdurre una procedura che farà risparmiare 250milioni di sterline (circa 285milioni di euro) al sistema giudiziario del Regno unito, evitando lungaggini burocratiche, udienze in tribunale e pacchi di scartoffie.

La sperimentazione riguarda chi intende “divorziare in armonia”.

Solo se entrambi gli sposi sono in accordo e pacificamente consenzienti, infatti, potranno avvalersi della semplice compilazione di documenti digitali per mettere nero su bianco come intendono regolare gli aspetti del post matrimonio.

 




 

“Abbiamo lanciato le prime domande di divorzio telematico in tre siti web ed estenderemo i test nei prossimi mesi – ha dichiarato a The Guardian una portavoce del Courts and Tribunals Service – Queste misure semplificheranno il processo per i richiedenti divorzio e consentiranno di smaltire velocemente le domande”. Attualmente, in Gran Bretagna e non solo, per divorziare la procedura prevede la compilazione di moduli cartacei da inviare in tribunale. In seguito bisogna attendere che l’altro coniuge faccia lo stesso e infine, terminare la pratica con un avvocato, pagando in alcuni casi anche più di mille sterline per le pratiche processuali.

 

GUARDA ANCHE

I vantaggi della noia

   Secondo uno studio esterno pubblicato nel Journal of Management Discoveries e pubblicato dalla nota rivista americana Time, annoiarsi può stimolare la produttività e la creatività individuali.Nella ricerca, chi si sentiva così, in un compito che induceva a questo...

Sempre in crescita il numero di lettori di e-book

Sempre di più in Italia troviamo gli appassionati di lettura digitale, posizionati al quarto posto, terzi in Europa per ore di lettura, alle spalle solamente al Canada al primo posto nella classifica mondiale, Olanda e Francia. Sono questi i dati ufficiali pubblicati...

Quello che non sapevi su Elvis Presley

Non importa quanti anni siano passati dalla morte del Re del Rock'n'Roll, noi continueremo a parlare della sua musica, del suo aspetto e della sua enorme influenza sulla musica e la cultura di tutto il mondo. Facciamo un giro tra i racconti di alcuni fatti personali...

  1. Radio Antenna1