Il feedback è qualcosa che non si dà ma si restituisce.

Si chiede un feedback per avere un’idea su come gli altri ci percepiscono, per capire come ci hanno osservato e qual’è l’effetto del nostro comportamento sull’altra persona e sul suo stato d’animo.

Un feedback si dà in assoluta trasparenza e soprattutto senza giudizio perchè “giudicare” non fornisce alcun valore aggiunto.

Innanzi tutto bisogna spostare l’attenzione sull’azione, sul comportamento o sull’oggetto e non sulla persona.

La stessa frase, se viene formulata in modo diverso, può avere effetti diversi su chi l’ascolta: ad esempio, se ci viene chiesto un parere, possiamo rispondere, e quindi dare un feedback, dicendo cosa, a nostro avviso, potrebbe funzionare, e non sottolineando ciò che non funziona.

E’ un buon allenamento per imparare a cambiare prospettiva sulla nostra vita osservando le nostre azioni da punti di vista diversi; inoltre, sospendendo il giudizio, si è in grado di valutare scelte diverse anche quando si pensa di aver sbagliato tutto e ci si sente abbattuti per questo motivo.

 

GUARDA ANCHE

Vulvovaginiti

Con il termine "vulvovaginite" s'intende  un’infiammazione acuta o cronica della vulva e della vagina. Si verifica molto spesso nell’apparato genitale femminile. Le cause possono essere: - infettive (da miceti, batteri e virus); - allergiche; - ormonali; -...

Novità sulla contraccezione

  Oggi, nel campo della contraccezione, ci sono parecchie novità, come, ad esempio, la pillola stagionale e la nuova spirale. La pillola  stagionale può essere assunta fino a 90 giorni di seguito, annullando in questo modo il ciclo per 3 mesi; poi si verifica...

LA MASTURBAZIONE

  La masturbazione è una pratica molto antica: uno dei primi sex-toys della storia è stato trovato in Germania e risale a 28.000 anni fà. Ci sono molti pregiudizi sull'autoerotismo; nel 1700 la masturbazione venne considerata dannosa e addirittura possibile causa di...