Nella vita spesso ci si trova di fronte a situazioni che richiedono un cambiamento.

Affrontare un cambiamento non è un’impresa semplice perché prevede dei sacrifici, delle rotture di schemi nelle abitudini consolidate; inoltre, “cambiare” potrebbe significare il dover ammettere un fallimento, o che quello che abbiamo fatto fino a quel momento non va bene.

 

Per affrontare, anzichè “subire”, un cambiamento, sarebbe opportuno seguire più passaggi:

– prima di tutto bisogna essere consapevoli della necessità di cambiare. Dove non c’è questa consapevolezza, non c’è medicina, formula, psicoterapeuta o coach che possa riuscire a supportarlo;

– poi, occorre decidere qual è il cambiamento desiderato. A volte siamo scontenti del nostro stato ma non sappiamo bene cosa vorremmo;

– infine, bisogna sospendere la ricerca del colpevole ed assumersi pienamente le responsabilità del proprio stato.

GUARDA ANCHE

 

Vulvovaginiti

Con il termine "vulvovaginite" s'intende  un’infiammazione acuta o cronica della vulva e della vagina. Si verifica molto spesso nell’apparato genitale femminile. Le cause possono essere: - infettive (da miceti, batteri e virus); - allergiche; - ormonali; -...

Novità sulla contraccezione

  Oggi, nel campo della contraccezione, ci sono parecchie novità, come, ad esempio, la pillola stagionale e la nuova spirale. La pillola  stagionale può essere assunta fino a 90 giorni di seguito, annullando in questo modo il ciclo per 3 mesi; poi si verifica...

LA MASTURBAZIONE

  La masturbazione è una pratica molto antica: uno dei primi sex-toys della storia è stato trovato in Germania e risale a 28.000 anni fà. Ci sono molti pregiudizi sull'autoerotismo; nel 1700 la masturbazione venne considerata dannosa e addirittura possibile causa di...