I fibro-miomi uterini sono oggi una delle patologie più comuni per le donne; è un fenomeno in crescita che, oltre i 40 anni, può riguardare 1 donna su 3. Ce ne parla il Prof. Ivan Mazzon, presidente di Arbor Vitae, Centro di endoscopia ginecologica, specializzato nell’isteroscopia diagnostica e chirurgica.

Presso Arbor Vitae si è appena conclusa, tra l’altro, un’iniziativa, che ha avuto molto successo, in collaborazione con Vediamoci Chiara: la “visita ginecologica sospesa”.

Recentemente Arbor Vitae ha organizzato una tavola rotonda, con il patrocinio del Consiglio regionale del Lazio, sulle Linee Guida da seguire in caso di fibro-miomi.

Per i fibro miomi uterini non è possibile parlare di prevenzione in senso stretto ma piuttosto di diagnosi precoce ricorrendo ad un’attenta valutazione ginecologica, ecografica ed isteroscopica quando il mioma diventa sintomatico, ovvero si verificano emorragie o difficoltà nelle gravidanze. In caso si debba ricorrere alla chirurgia isteroscopica, esistono tecniche innovative come la miomectomia ad ansa fredda; questa nuova tecnica permette di rimuovere i miomi sottomucosi (quelli che si affacciano all’interno della cavità uterina) senza impiego di energia elettrica, senza rischio di perforazione con ansa termica e senza fenomeni di fibrosi cicatriziale.

GUARDA ANCHE

Coldplay: a dicembre un album live, un film-concerto

  Uscirà il prossimo 7 dicembre un album live dei Coldplay, intitolato “Live In Buenos Aires”. Il disco è stato registrato durante l’ultima tappa del tour di “A Head Full Of Dreams” ed è composto da 24 canzoni. La band infatti è pronta anche a far uscire un...

Tecniche di PMA

Aumenta in Italia il ricorso alla procreazione medicalmente assistita (PMA). Lo sviluppo dUn trend in costante aumento reso possibile, negli ultimi anni, dal superamento  di alcuni ostacoli legislativi nel nostro Paese,  ma anche al progresso della ricerca scientifica...

Contraccezione oggi in Italia. Il sondaggio di VediamociChiara

Il Portale VediamociChiara  ha, recentemente, condotto un sondaggio sulla contraccezione, intervistando  più di 1800 utenti, in età compresa tra 20 e 40 anni. Si è notato che cresce il numero delle ginecoleghe rispetto ai ginecologi. Dallo studio è, poi, emerso che la...

  1. Radio Antenna1