Il trattamento dell ernia inguinale ha visto in questi ultimi 30 anni un cambiamento radicale,siamo passati da interventi con plastica diretta,come quello di Bassini e di Schouldice a quello di Lichtenstein e Trabucco ovvero tension-free.

Perché tension free? Semplicemente ùnon c’è tensione perché posizioniamo una rete a coprire La parete posteriore del canale inguinale dove abbiamo un difetto, in parole semplici un buco,non avvicinando quindi i tessuti e provocando tensione, ma coprendo il buco con una rete.

Quello che è più cambiato in questi anni è sopratutto il tipo di rete, il peso e il tipo di trama della rete,passando dalle reti non riassorbili a quelle semi assorbibili a quelle completamente riassorbibili.

Perché tutta questa attenzione ai materiali? Per un semplice motivo commerciale?

Indubbiamente le aziende che producono materiali sono interessate al cambiamento ed ad accaparrarsi sempre più grandi fette di mercato ma la realtà è che questi nuovi materiali più leggeri hanno fatto abbassare il numero dei pazienti con dolore inguinale cronico.

Se infatti la recidiva è passata dal 10/15 per cento delle plastiche dirette all attuale 2/4 per cento,E a tale proposito devo dire che L’equipe che opera presso la nostra struttura (se non vuoi fare il mio nome ) riporta lo 0,26 % di recidiva con grande soddisfazione , il dolore cronico incide ancora con percentuali proibitive intorno al 10/15% ( nella nostra struttura è 0%).

Il dolore cronico sembra legato a due varianti materiale protesico usato( più è pesante più aumenta la reazione infiammatoria ed il discomfort) ecco perché si usano protesi sempre più leggere ed al possibile entrapment di un nervo,ecco perché si cerca di non utilizzare più suture ma sistemi di fissaggio con colle o protesi autoaggacciantesi o autoincollantesi.

Come negli altri campi di Chirurgia vediamo come siano ormai sorte delle super specializzazioni e non si possa più parlare di chirurgo generale ma di chirurgo della mammella, dell’obesità etc etc e per questa patologia assai diffusa di di chirurgo dell’ernia e della Parete Addominale.

Questo dunque non è un limite ma una super specializzazione per dare al paziente una vera chirurgia su misura, la tailor surgery dei chirurghi anglosassoni,in parole povere un vestito su misura per il nostro paziente.

 

Potrebbe interessarti anche

  1. Radio Antenna1