Anche durante la stagione estiva è possibile sottoporsi ad un intervento di chirurgia estetica.

E’ tuttavia preferibile rivolgersi ad un medico competente per capire quali sono gli interventi consigliati e quali invece è meglio rimandare ad un altro periodo dell’anno.

 

I trattamenti estetici consigliati sono quelli che determinano una convalescenza piuttosto breve.

Si tratta di: Filler all’acido ialuronico, Tossina botulinica, Biostimolazione, Mastoplastica e mastopessi (sia additiva che riduttiva), Otoplastica.

 

Invece, i trattamenti di chirurgia estetica vietati sono, in genere, quelli che procurano cicatrici dopo l’intervento, ed un periodo di convalescenza post-operatorio piuttosto lungo.

Le cicatrici, infatti, sono nemiche del sole, e non bisogna assolutamente esporle ai raggi solari, pena un’iper-pigmentazione.

In estate conviene non sottoporsi ai seguenti interventi: Peeling chimici, Trattamenti laser, Blefaroplastica, Rinoplastica. Il caldo in questi casi, durante il post-intervento, non facilita la diminuzione del gonfiore delle zone trattate, e non favorisce l’adeguato recupero fisico.

GUARDA ANCHE

 

Daddy Makeover

  Si chiama "Daddy Makeover" l’ultima tendenza nel campo della bellezza maschile: arriva dai Paesi anglosassoni e coinvolge sempre più uomini intorno ai quarant’anni, di solito sposati e padri, che decidono di sottoporsi ad un restyling per correggere i cedimenti di...

Ritocchino: lo faccio e lo dico

  Ammettere un ritocchino estetico non è più tabù. Dal Focus Group "Express Your-Self", che ha coinvolto un campione di 100 donne dai 18 ai 60 anni, è emerso che la ricerca di un trattamento anti-age non è più visto come un'astuzia da nascondere, soprattutto se ci...

Ritocco post divorzio

  Dai dati di società internazionali di chirurgia estetica emerge che un quarto dei pazienti che hanno consultato un chirurgo estetico sono dei neodivorziati: le donne considerano questo passo l'inizio di una nuova vita; gli uomini desiderano una 'remise en forme' con...