Da quest’anno Rocca Imperiale, in provincia di Cosenza, è diventato uno dei Borghi più belli d’Italia.

Indicata come la porta d’ingresso della Calabria a confine con la Basilicata, questo borgo, che conta all’incirca poco più di 3mila persone, è dei paesi più pittoreschi del nostro Paese.

Il fascino del paesaggio, del mare, la prosperosità della collina e della montagna, la ricchezza architettonica e storica, il clima, la posizione geografica tra il Parco Nazionale del Pollino, la Piana di Sibari e l’area del Metapontino, costituiscono per Rocca Imperiale un richiamo turistico fra gli itinerari della regione.

Il borgo antico è situato su una collina di 200 metri con le case disposte a gradinata ai piedi della fortezza che gli da cui nasce nome. Con i suoi vicoli, le salite, l’antico campanile e le costruzioni militari, mantiene ancora l’aspetto di un borgo medievale.

La conformazione è simile a quella di una piramide che costeggia tutta la parte Est della Rocca e che scende verso la pianura. Molti sono gli edifici storici da visitare, come l’ex monastero francescano, la Chiesa Madre e le cappelle di San Giovanni del SS Rosario e del Carmine.

Rocca Imperiale viene bagnato dalle acque del Mar Ionio su cui si hanno circa 7 chilometri di bellissime spiagge formate di scogli, ciottoli e fine sabbia dorata, come la Spiaggia San Nicola e la Spiaggia del Lungomare, che offre un meraviglioso squarcio sul Castello Svevo che domina dalla sommità del colle. Le spiagge di Rocca hanno ottenuto due vele nella Guida Blu di Legambiente

.

  1. Radio Antenna1