Forte, struggente, vero.
Poggiamorella, pseudonimo dell’autore costretto ad usare l’anonimato in questo libro per non incappare in querele, descrive in un lungo e dettagliato sfogo le difficoltà di essere un padre separato.