​Oggi nella nostra rubrica “A tavola con Castroni: ricette & sapori dal mondo parliamo di SAKE’.

Il Sakè è una bevanda fermentata che sta avendo molto successo in ​I​talia negli ultimi anni. Si tratta di un fermentato di riso più o meno alcolico o delicato a seconda delle esigenze del produttore che lo va a mettere in commercio. Ci sono varie categorie di sakè  che si posso racchiudere in due grandi famiglie , i “junmai” dove non c’è aggiunta di alcol, e tutti gli altri. Futsushu , honchozo, ginjo, ecc ..La particolarita’​ del sakè che lo ren​de​ un prodotto unico made in japan, è  la fermentazione, dove il fungo “koji” che si trova solo nel sol levante aggredisce aggredisce l’amido del riso e lo trasforma in zucchero , dopodich​è ​i lieviti agiscono sugli zuccheri e parte la fermentazione.

Il sakè è il fermentato c​o​n più alto grado alcolico al mondo, infatti viene diluito. Si può bere cald​o​ o fredd​o​ a seconda della levigatura del chicco di riso che da al sakè un gusto più delicato(freddo) o più forte e alcolico(caldo). Fino agli anni 70 non c’era questa attenzione nella levigatura del chicco di riso, perché il sakè fin dai tempi antichi è stat​o​ sempre una bevanda “forte”, che veniva bevuta per “riscaldare” il proprio corpo e la propria anima..  Ad oggi invece troviamo produttori che hanno un attenzione quasi maniacale nei confronti del chicco di riso , e che effettuano il procedimento della levigatura anche oltre il 70%  per poter dare al cliente un prodotto fine, delicato e più abbinabile possibile con i pasti.
Già ..​perché la nuova moda che sta prendendo piede è proprio l’abbinamento della cucina mediterranea al sakè.. Dalla pizza , ai formaggi, da un buon pesce fino ad un piatto di pasta alla carbonara..

Qui puoi creare il contenuto da usare all’interno del modulo

GUARDA ANCHE

Spaghettoni di Gragnano con zucchine e bottarga di muggine

  Oggi nella rubrica " A Tavola con Castroni : ricette e sapori dal mondo" siamo in compagnia del proprietario del Ristorante 34 in via Mario de Fiori a Roma: Guglielmo Casalini. ​Il simpaticissimo Guglielmo ​ ci parla della ricetta del giorno: ​"​ È un piatto davvero...

Share This