/*one tag*/


 

Quando può non essere applicato l’affidamento condiviso? Quando lo stesso sia contrario all’interesse del figlio. E’ il caso del genitore assente o inadempiente.

Che succede se il padre omette in tutto o in parte il versamento del contributo di mantenimento, non frequenta il figlio con regolarità ed è violento con la ex moglie?
La Cassazione, chiamata a pronunciarsi in una situazione simile, ha stabilito l’affido super esclusivo alla madre, data la grande immaturità dell’ex marito e le aggressioni subite dalla donna.

Avendo riscontrato una non volontà del padre ad assumersi gli impegni nascenti dell’essere genitore, contrari al superiore interesse dei figli, la Cassazione ha affidato alla madre in via esclusiva l’esercizio della responsabilità genitoriale, sia per le decisioni di ordinaria amministrazione, sia per quelle di straordinaria amministrazione.

L’Avv. Missiaggia ed il suo team di Studiodonne hanno anni di esperienza in materia.
Per info: www.studiodonne.it

GUARDA ANCHE

Maternal preference

  Per anni, in magistratura, nella scelta del genitore collocatario dei figli, è prevalso il criterio della “maternal preference”, ovvero  i Giudici hanno dato preferenza al collocamento presso la madre, salvo che questa fosse palesemente sfornita di adeguate capacità...